Crevalcore, 25-26/05/2013

frasba serie A

Siamo finalmente alla resa dei conti, la squadra arriva ad affrontare le finali del campionato italiano in un fine maggio che sembra un fine ottobre, cielo grigio un po’ come i nostri animi tormentati dallo spettro di finire in serie B, dopo esserci ormai abituati alla serie A.

3 battaglie ci dividono dal nostro destino nelle terre che hanno conosciuto il dramma del terremoto, andiamo lì con rinnovato spirito e determinati a lottare con sacrificio e fatica per poter di nuovo sollevare le braccia e sorridere ai nostri compagni ed ai tanti frisbisti che come noi vogliono suggellare questa stagione con un finale positivo. Non per tutti sarà così, ma noi alle 11.00 del sabato sotto una pioggia battente cominciamo a muovere i primi passi sul campo 1 nello stadio di Crevalcore pronti ad affrontare I Discobolo,  Prima e già decisiva partita delle tre finali da disputare.

Partiamo così così, loro sono fisici e hanno la colla sulle mani, fanno meno errori e cominciano a prendere un vantaggio consistente, siamo sul 14-9 discobolo e manca poco più di un quarto d’ora alla fine della partita, senza innervosirsi la squadra riesce a concretizzare un paio di dischi recuperati su delle nostre buone difese e l’inerzia del match sembra girare a nostro favore, arriviamo al cap a giocarci la meta della vittoria, il nostro sparone non va a buon fine, il loro passa tra una selva di braccia e alla fine viene raccolto in metà, perdiamo di 1 punto, ai fini della classifica loro fanno 2 punti noi 1 solo, poteva finire peggio tutto sommato.

Dopo un pranzo ristoratore, siamo nuovamente al trotto a bordo campo con gli occhi fissi puntati sui nostri prossimi avversari, EXTRADRY da Venezia, vecchi amici-rivali che hanno disputato un ottimo campionato di serie B e sono tra i papabili per un posto in serie A.

Stranamente il match rimane abbastanza unidirezionale con la Frasba che domina in difesa e sbaglia poco in attacco, un ottimo Kop si rivela handblocker di professione e dice NO a tutti i portatori avversari, arriviamo sul 16-6 e poi un calo fisiologico porta gli avversari a fare qualche punto in più dopo l’ half time. Ci pensa di nuovo Kop a firmare il definitivo 17-10 che ci regala 3 punti.

A questo punto la giornata di Sabato dice così:

1-discobolo 5 punti
2-frasba dal lac 4 punti
3-extradry 4 punti
4-pirates 1 punto

Il sabato sera ci concediamo un banchetto stile “la Grande abbuffata”,calorie necessarie dato lo sforzo profuso,

ma la fatica accumulata durante il giorno sparisce con l’ arrivo delle nuove maglie celebrative per i  10 anni di questo fantastico sogno  che si chiama “FRASBA DAL LAC”.

Non dovevamo indossarle ma ormai, già che eran lì decidiamo che la domenica, (questa sì una domenica di maggio con il sole), era il momento giusto per il debutto!

Galvanizzati nelle nostre nuove divise scendiamo in campo contro i Pirates di Viareggio, l’ obiettivo era la vittoria ampia, ed i ragazzi non hanno fallito, un suntuoso Giamba, che ringrazio a nome di tutti quanti per la professionalità e la passione con la quale ci ha allenato in questi due anni, ha fatto a pezzi il loro attacco e la partita è finita 15-5.

La Frasba dal Lac è ancora in Serie A, sale anche Discobolo di Bologna. Retrocedono i Pirates di Viareggio insieme agli Extradry di Venezia.

10 anni di ultimate nelle vene, ed oggi più che mai vale il detto:

Frisbee volant , Frasba manent !

Categories: FrasbaDalLac